Sagra del Pigozzo, o dialettalmente Pigosso

La passione per la fotografia e la video creatività

Ogni anno, ed esattamente il 25 Marzo, si svolge alle porte di Battaglia Terme, provenendo da Padova in direzione Monselice lungo la S.S. 16 Adriatica, la tradizionale festa del Pigozzo, dialettalmente “Pigosso”, che sembra risalga al 1887. E’ una festa ove non viene toccato solo l’aspetto religioso, celebrando messe pomeridiane e serali presso la chiesetta appunto di “Santa Maria del Pigozzo” che è tra l’altro la protettrice dei “barcari”, ma prende soprattutto i cittadini di Battaglia nella voglia di festeggiare l’arrivo della primavera, facendo una sana passeggiata con la propria famiglia lungo gli argini sino a raggiungere questa piccola località, addobbata a festa dalla Pro Loco che prepara squisiti spuntini degustando panini, uova sode, fave e buone bevute di vino locale, dette anche “ombrete”. Chi non ricorda, tra i bambini di un tempo oramai adulti, il caratteristico dolce “tiramolà”, che viene prodotto artigianalmente all’aperto, in lunghe strisce sotto gli occhi della gente, usando pochi e semplici ingredienti quali lo zucchero filato, melasso e coloranti naturali. In questa giornata si respira proprio la primavera, ci si ritrova tutti assieme a dialogare dopo le lunghe giornate invernali trascorse in casa. Prima di lasciare questo piccolo ma incantevole e caratteristico luogo, vale la pena soffermarsi a guardare l’arte del “cucaro”, artigiano che ogni anno con la sua fantasia, fabbrica un “cuco” sempre diverso e legato ad una particolare festa o ricorrenza del paese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: